Scherma antica

Dal XIV al XVI secolo

Definiamo Scherma Antica quella del periodo compreso tra il XIV ed il XVI secolo di cui si possa avere documenti sufficientemente verificabili che permettano di poter "ricreare" dei sistemi attendibili ma basati in ogni caso su un lavoro di ipotesi in continuo aggiornamento e sperimentazione.

Alcuni moderni ricostruttori di questi stili chiamano la Scherma di questo periodo "Scrima", riproponendo un termine della lingua Italiana dei primi decenni del '500 e poi caduto in disuso.
Jacopo Gelli, storico e praticante di Scherma della fine dell'Ottocento, chiamava "Scherma Antica" tutto quello antecedente il XIX secolo.
Noi invece, alla luce delle nuove e ben più complete ricerche di questi ultimi decenni, abbiamo scelto questa definizione per comprendere solo il periodo Medioevale ed il Rinascimento, definendo con più chiarezza le differenze espresse nelle varie fasi storiche.

Nel periodo Medioevale la Spada è utilizzata in prevalenza accompagnata dallo scudo. Verso la fine del XIV secolo inizia ad assumere una certa rilevanza la Spada da Due Mani, ed infine, con il Rinascimento appaiono le nuove sottili ed agili Spade da Lato, su cui poi si svilupperà la ricerca dei Maestri del periodo. E' Scherma "Antica", poichè relativa alle origini della Scherma, in particolare il metodo sviluppato in Germania e le comuni origini della scuola Italiana e Spagnola.

Le armi principali alla studio in FISAS per questo periodo sono proprio la Spada da Due Mani e la Spada da Lato usata sola o con seconda arma, (boccoliere, rotella, daga o cappa) a seconda dei sistemi documentati, come l'espressione più significativa della ricerca schermistica dal 1300 al 1500.

Uno studio integrativo in FISAS è quello poi sulla Spada Medioevale e Boccoliere dal primo trattato di Scherma pervenutoci, il Codice I-33 del 1280 circa, ossia nel Basso Medioevo, che esprime un raffinato sistema ben sistematizzato, che lascia supporre che le origini della Scherma siano più antiche di quanto si è generalmente ritenuto fin ad ora.

Molto della trattatistica del 1400 e 1500 esprime la ricerca di sistemi di difesa personale oltre che per l'utilizzo nei giochi di torneo o nei Duelli giuridici (Duello in Steccato), ma allo stesso tempo la ricerca filosofica e metafisica tipica del Rinascimento si esprime anche nella Scherma, portandola ai livelli di una vera e propria Arte del gentiluomo. Il XVI secolo - il secolo d'oro del Rinascimento - è definibile anche come "medio periodo", poichè dimostra con chiarezza la transizione dalle armi medioevali verso quegli stili che poi diverranno i fondamenti della scherma del Seicento e Settecento.

Testi di Andrea Lupo Sinclair, riproduzione anche solo parziale permessa solo con l'esplicito consenso dell'autore.

Copyright © 2016 ASD FISAS - Scherma Tradizionale. Tutti i diritti riservati.